Cosa bisogna considerare prima di acquistare un’assicurazione di viaggio

Viaggiare in Argentina senza ricorrere a un’assicurazione di viaggio equivale a esporsi a rischi non necessari. Per viaggiare in tutta tranquillità, vi riportiamo qui di seguito cosa dovreste valutare prima di comprare tale servizio.

Prendersi il tempo necessario per scegliere la giusta assicurazione per un viaggio di questo tipo è importante quanto la pianificazione dell’itinerario. Sebbene in Argentina esista una rete di ospedali e centri di salute pubblici che danno assistenza gratuitamente, non tutti sono equipaggiati a sufficienza, e in molti casi l’attesa per ricevere assistenza può prolungarsi oltre il ragionevole.

Per questa ragione, al momento di partire per l’Argentina fareste bene a essere muniti di un’assicurazione che vi permetta, in caso d’incidente o malattia lontano da casa, di ricevere un’attenzione sanitaria veloce e di qualità. Le compagnie dedite alla vendita di questo servizio, attualmente, non si limitano solo a vendere coperture mediche, ma molte di esse offrono anche rimborsi per furti o perdita dei bagagli, overbooking, cancellazioni e persino per danni civili, a volte.

Per scegliere la copertura che meglio si addica al vostro viaggio, non pedetevi i consigli elencati qui di seguito:

*Assicuratevi di non avere già un’assicurazione sanitaria: Prima di comprare un’assicurazione sanitaria di viaggio, verificate di non averne già una grazie alla vostra carta di credito, che potrebbe includere una polizza di questo tipo. Spesso, per non esserci informati prima, spendiamo soldi non necessari.

*Valutate la destinazione, la durata e il tipo di viaggio: Non è la stessa cosa trovarsi in Argentina per visitare solo le grandi città o andarci anche per praticare sport estremi in zone isolate. Nel primo caso sarà sufficiente una polizza classica, mentre nel secondo dovrete pagare qualcosa in più se volete contare su una compertura più ampia.

La durata del viaggio è un altro fattore da considerare al momento di acquistare un’assicurazione medica. Se avete in programma di viaggiare vari mesi, informatevi se non vi convenga di più comprare un servizio sanitario con validità annuale.

Allo stesso modo, se viaggiate con bambini o in gruppo, potrete trovare assicurazioni di gruppo a prezzi più interessanti di quelle individuali.

*Verificate che la copertura includa il rimpatrio: Un altro aspetto chiave al momento di scegliere una polizza di viaggio è quello di leggere anche i caratteri in piccolo per avere la conferma che includa anche il rimpatrio: una spesa esorbitante che si può prevenire. Sebbene nessuno voglia utilizzare questo tipo di servizi, davanti a un incidente o una grave malattia sarebbe meglio sapere che la compagnia assicuratrice copre i costi del trasporto. Anche in caso di morte del titolare dell’assicurazione può incaricarsi di rimpatriarne la salma.

Esiste anche la possibilità che copra i costi dei voli aerei dei familiari della vittima verso il Paese straniero in cui è avvenuto il fatto. Fare delle ricerche su tutte queste clausole può aiutarci a guadagnare tempo in caso di situazioni critiche.

*Cancellazione del viaggio: Sempre più popolari, le polizze di cancellazione permettono di prenotare interi viaggi in anticipo con la tranquillità di sapere che per qualsiasi imprevisto potrete recuperare una parte o il totale del denaro speso. Il costo di tale servizio complementare non è in genere molto alto e offre molti benefici.

Consigli per utilizzare al meglio la vostra assicurazione di viaggio

Una volta che avrete comprato la polizza, stampatela e portatela con voi ovunque. È lì che nella maggior parte dei casi troverete i numeri di telefono a cui rivolgervi in caso d’emergenza.  

Nel caso doveste affrontare spese mediche o relative a qualsiasi incidente, non dimenticate di conservare gli scontrini, di modo che, di ritorno al vostro Paese d’origine, potrete consultare la compagnia assicuratrice per vedere se effettua anche questo tipo di rimborsi.

Comments

Lascia un commento